CLORO

L’Istituto ha affrontato il problema del CLORO in relazione al problema conseguente alla sua prolungata esposizione (come nel caso delle piscine). Le prove sono state effettuate addizionando con ipoclorito di sodio la comune acqua di acquedotto.
L’INTERVENTO: il prodotto isoterapico “anti Cloro” è stato aggiunto nella dose di 1 ml ogni metro cubo di acqua e lasciato interagire fino a 20 ore.

 

 

 

RISULTATI: la verifica è stata effettuata con spettrofotometro HACH mod. DR-2010 (progr. 80, n° 530), giungendo ad una riduzione, dopo 20 ore, del -49% (decadimento naturale del Testimonio) e del – 98 % nel Campione trattato.