AGRICOLTURA

L’AGRICOLTURA ECOCOMPATIBILE TRINIUM

L’amore per la terra

L’agricoltura non è una semplice attività economico-produttiva, come lo è l’industria. Da un punto di vista “semplicistico” possiamo vedere che l’agricoltura (in cui includiamo anche l’allevamento) è la condizione base per la sussistenza dell’umanità, una delle principali fonti di materie prime e di nutrimento, ed in ciò dovrebbe anche saggiamente occuparsi del mantenimento degli equilibri ambientali. L’agricoltore opera direttamente nelle leggi della Vita. Egli non ha alcuna sicurezza del fatto che tutti i semi che ha seminato nasceranno, o che il clima non ostacolerà il suo faticoso lavoro, proprio perché la Vita è infinitamente ricca di variabili e manifestazioni.

Normalmente noi consideriamo le leggi della vita confinata nell’esistenza terrestre, ossia della vita confinata nella materia e soggetta al crescere, svilupparsi, riprodursi e morire. Per “conoscere” queste leggi la scienza normalmente opera con le analisi; analisi del suolo e delle componenti la pianta. Ma come vengono effettuate queste analisi? Si prende il campione, lo si secca (o incenerisce) e poi lo si analizza. Non ci vuole molto a comprendere che i valori che si ricavano sono relativi al “cadavere” del terreno o pianta, non certamente della vita.

Ben diverso è se, per conoscere terreni, piante, animali in tutti i loro aspetti, noi consideriamo le leggi della Vita che compenetra tutto il cosmo, Terra, pianeti, stelle: un mare infinito di Vita con le sue correnti, flussi, ritmi intensità…

La Terra, inoltre, deve essere considerata come ben di più di un supporto dove far crescere ciò che coltiviamo, supporto che spesso “ostacola” il nostro lavoro ospitando i più svariati tipi di infestanti o di parassiti. La Terra è un essere vivente, una madre che amorevolmente e generosamente concede all’uomo di nutrirsi dei suoi frutti, una creatura che per sopravvivere deve mantenere un proprio equilibrio che l’uomo, attraverso l’agricoltura chimicizzata e l’inquinamento, sta alterando profondamente.

Cercare di agire per portare equilibrio, armonia e far emergere le potenzialità silenti di terreni, piante ed animali è il compito dell’agricoltura elaborata da EUREKA con il metodo Trinium.

agricoltura ecocompatibile trinium

 IL METODO OLISTICO “TRINIUM”

Il metodo olistico Trinium si prefigge di creare una sintesi armonica equilibrata e rigenerante tra gli impulsi, le forze e i processi che intessono in tutti i piani del vivente.

Nello specifico esso prevede varie fasi per realizzare prodotti, dispositivi, sistemi armonizzanti.

Come prima fase di allestimento esso prevede di ricavare/estrarre la “corrente energetica” che, da una materia prima (pianta), si eleva in risonanza verso il sistema di forze cosmiche da cui origina. Questo procedimento di estrazione si può attuare attraverso macerazioni, decotti, tisane, digestio, carbonizzazioni, calcinazioni, distillazioni, tostature e anche attraverso processi di ispirazione omeopatica.

La seconda fase prevede di individuare un substrato naturale (componente minerale quale argilla o silicati) scelto in base alle sue caratteristiche intrinseche che ne determinano la risonanza sinergica, la sua “compatibilità” con la corrente energetica descritta nella prima fase di allestimento.

La terza fase del metodo consiste nell’unire, in varia proporzione, le due componenti di cui sopra in un nuovo unicum il quale, a seconda delle componenti prescelte, manifesterà particolari attitudini di depurazione, armonizzazione, rivitalizzazione, adattamento e potenziamento nei processi vitali dei terreni, piante, animali e uomo.

Il campo di applicazione si estende anche ai trasformati alimentari, dispositivi miglioranti la qualità della vita nell’ambiente domestico o lavorativo, allo sviluppo di sistemi agricoli armonici oltre che alla progettazione in forme e materiali di edifici sostenenti la qualità della vita e con funzione salutare.

COME NASCE IL METODO “TRINIUM

Il metodo ecocompatibile Trinium nasce dallo sviluppo degli impulsi dati dallo scienziato antroposofo austriaco Rudolf Steiner (1861-1925) per una nuova agricoltura che nel mondo intero è conosciuta come agricoltura biodinamica.

Per realizzare ciò l’agricoltura biodinamica utilizza, tra l’altro, i cosiddetti “preparati biodinamici” costituiti da sostanze naturali come minerali, piante officinali e deiezioni bovine poste a maturare sotto terra in specifici organi animali nelle stagioni opportune.

Questi preparati agiscono da “stimolatori organici” per far fluire nuove forze cosmiche sulla terra che portano vita nell’azienda, nelle piante e nei prodotti.

Il metodo Trinium fa tesoro di queste indicazioni e, proprio per la sua specificità, permette di utilizzare questi preparati – potentizzati tramite tecniche di derivazione omeopatica – ad un livello di efficacia e precisione di gran lunga superiore.

Questo nuovo metodo presenta inoltre tre indiscutibili vantaggi:

  • l’assoluta assenza di residui indesiderati nel terreno e nelle piante;
  • il costo contenuto;
  • la praticità operativa.

L’agricoltura può così fare un ulteriore passo avanti nel senso qualitativo (maggior aroma, valore alimentare, conservabilità), quantitativo (maggior produttività conseguente alla ritrovata armonia tra terreno, pianta e ambiente miglior adattamento alle condizioni meteorologiche estreme), ma soprattutto nel senso dell’armonia e salute delle piante (maggior vitalità e vigoria per resistere ai parassiti ed alle malattie in generale) per dare così all’uomo un prodotto il più completo possibile per il nutrimento di tutto il suo essere.

Allegati - Download